LA TENTAZIONE DEL MURO
DI MASSIMO RECALCATI, FELTRINELLI 2020

Avete seguito Lessico Civile, il ciclo di trasmissioni televisive su Rai 3, ad un orario impossibile? Probabilmente no, data l’ora tarda.

Questo libro riprende i temi trattati, snodi fondamentali della vita civile, approfonditi attraverso gli strumenti della psicanalisi: la figura dello straniero, il significato del confine, l’odio e l’invidia, il dogmatismo e la laicità della conoscenza, il fanatismo e la “mente democratica”, l’angoscia di fronte alla libertà, la poesia delle istituzioni e il miraggio populista della loro abrogazione.

La psicanalisi mostra che la vita psichica, per non collassare su se stessa, necessita di confini porosi in grado di alimentare lo scambio con l’alterità per allargare l’orizzonte del mondo. Al tempo stesso essa percepisce una tendenza primaria a proteggersi di fronte al mondo, fonte di perturbazioni minacciose.

D’altra parte “il fondamento di ogni lessico civile sono le parole accoglienza, ospitalità, fratellanza. Perché il mio cuore, come si dice in questo piccolo libro, è il primo nome dello straniero.(....) Sicchè, come insegna la psicoanalisi, ogni processo di integrazione origina dall’amicizia verso lo straniero che porto in me.”

Basta questa frase per affascinare e spingere alla lettura del testo che, nonostante il piano specifico su cui si muove, è perfettamente godibile e apre squarci  di luce: quella meravigliosa sensazione che dà un libro quando aiuta a vedere e a dare forma a pensieri che navigavano nuvolosi sul fondo della mente. Perciò più che a un sapore, viene da confrontarlo al profumo di un giardino dopo la tempesta, quando si apre un cielo come nuovo e da tutto sale un’ondata di vita dirompente.

 

©2020 di Il sapore di un libro. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now