L'ANGOLO GIALLO DEL VENERDI': VIVI NASCOSTO di Fabiano Massimi, Mondadori 2022

“Vivi nascosto” era un motto degli antichi Greci, per sfuggire all’ira facile e immotivata degli dei… E i protagonisti della vicenda si sforzano di seguire questa aurea regola. Ne hanno ben donde, perché sono tutti ex carcerati, uniti da un patto di mutuo soccorso e dediti a rifarsi una vita rigando dritto.


Proprio per difendere la loro associazione, il club di Montecristo, si trovano a indagare su un inspiegabile delitto che sembra coinvolgere un amico,..


Così, ognuno con il suo talento e con la sua storia, mettono in piedi un’indagine parallela a quella condotta dal perfido ispettore Cassini, nemico giurato di chi è stato in carcere.

La trama, insaporita da molte dotte citazioni letterarie, è ben congegnata, anche se il finale ci è parso un po’ sproporzionato rispetto all’equilibrio mantenuto fino a quel momento nella narrazione, nonostante la doppia sorpresa. Forse ne bastava una?


Il sapone che rimane è quello amaro dei mozziconi di sigaretta che raccontano la storia giusta e imprevista di un amore troppo grande.




6 visualizzazioni0 commenti