LA POESIA DEL MARRTEDI'

Sono nata il ventuno a primavera di Alda Merini

Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta. Così Proserpina lieve vede piovere sulle erbe, sui grossi frumenti gentili e piange sempre la sera. Forse è la sua preghiera.

Ci piace festeggiare l’arrivo della primavera con questa bella poesia della Merini, nata proprio il 21 marzo.

Con le sue parole, salutiamo questo splendido mese che ci ha regalato i primi timidi raggi di sole, in attesa di aprile.

Come al solito, lasciamo la parola ai nostri lettori.


4 visualizzazioni0 commenti