PULCE NON C'E' DI GAIA RAYNERI, EINAUDI

Scritta con tenerezza e abbondante ironia, è gustosa e nel contempo drammatica questa storia di incomprensioni e di verità diverse che si scontrano tra loro, alcune con più forza, altre appena sussurrate. Non è mai leziosa: la protagonista, Giovanna alunna di terza media e la sua sorellina Pulce, affetta da disturbi dello spettro autistico, odiano il melodramma e avrebbero tirato un pugno alla scrittrice se avesse voluto indulgere su questo registro.
Le molte spiegazioni che la mamma di Pulce si dà sul modo di comprendere, di comunicare dei bambini autistici sono filtrate dalla lente ironica di Giovanna e tradotte per tredicenni. E’ un’immersione in un mondo diverso, che si rappresenta con la sua sofferenza, ma orgogliosamente allegro e combattente.
Che sapore lascia? Quello delle merendine le cui calorie e i cui ingredienti Giovanna ha memorizzato perfettamente, una per una.

 

©2020 di Il sapore di un libro. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now